Comunicare con i video su Facebook: consigli pratici per raggiungere ogni obiettivo

Saper ottimizzare un video su Facebook è oggi importantissimo perché, negli ultimi anni, l’aspetto “visual” ha acquisito sempre più importanza sui social. Oggi un’azienda che vuole comunicare col suo pubblico deve utilizzare al meglio il formato video, per poter coinvolgere nel modo corretto gli utenti.

Per produrre video di qualità, spesso la soluzione migliore è quella di affidarsi ad un’agenzia di marketing. Solo in questo modo un brand ha la possibilità di sfruttare le migliori risorse offerto in questo determinato campo. In particolare le attrezzature professionali, ovviamente necessarie per registrare; ma parliamo anche e soprattutto dei professionisti del settore che si occuperanno di tutte le fasi di lavoro della produzione dei video: dall’ideazione alla stesura del “recitato”, fino all’editing, al montaggio finale e, importantissimo, alla sua pubblicazione sul web. Un’agenzia esperta nel campo come Naytes di Reggio Emilia, ascoltando le esigenze del cliente, è in grado di pianificare tutta la strategia necessaria per arrivare all’obiettivo preposto dal brand.

In questo articolo proveremo, dunque, a fornirti alcuni consigli per capire come sfruttare al meglio tutte le potenzialità offerto da questo strumento.

Segui i consigli di Facebook.

Guardando alle guide di Facebook, è possibile trovare le Best Practice per migliorare la qualità delle tue inserzioni video. Ne riporteremo alcune alla fine di questo articolo e faranno riferimento direttamente alla guida fornita da Facebook.

Pubblica il video direttamente su Facebook.

Può sembrare scontato, ma pensiamo necessario specificarlo, soprattutto se stai muovendo i tuoi primi passi sulla piattaforma. I video caricati direttamente su Facebook e quindi senza passare prima da siti web esterni, garantiscono risultati di visibilità migliori. È totalmente sconsigliato, dunque, linkare da piattaforme esterne (no, neanche da Youtube!).

Presta attenzione ai testi e all’anteprima.

Di solito, chi vuole postare un video su Facebook ignora uno dei passaggi più importanti da fare, ossia quello del caricamento. In questo passaggio, invece, è necessario curare dettagliatamente i vari tipi di testo: i tag, il titolo, la didascalia, ma soprattutto la cosiddetta thumbnail, cioè l’immagine di anteprima.

È infatti preferibile selezionare personalmente l’anteprima, perché quelle scelte automaticamente da Facebook non sono “user friendly” e, spesso e volentieri, l’algoritmo premia le thumbnails graficamente corrette, rispetto ad quelle poco coerenti. Fai grande attenzione però ai limiti di testo imposti da Facebook per l’immagine di anteprima! Le immagini che presentano più del 20% di superficie occupata da testo, infatti, potrebbero essere penalizzate nel momento della pubblicazione.

Video

Valuta tutte le opzioni disponibili.

I video sono uno dei formati più performanti non solo su Facebook, ma anche su Instagram: è stato infatti riscontrato come abbiano una grande capacità di attrazione per gli utenti. Il nostro consiglio è di non utilizzare solo formati semplici, puoi infatti esplorare altre opzioni più evolute come: le dirette Facebook, in modo da poter interagire in live con il tuo pubblico; oppure puoi pubblicare i video a 360 gradi che, sin dall’inizio, garantiscono un elevato engagement.

Inoltre Facebook, da qualche tempo, consente di taggare i tuoi prodotti all’interno dei video: questa può essere una risorsa utilissima per il tuo brand.

Le Video Best Practice di Facebook.

Vediamo insieme qualche indicazione fornita direttamente da Facebook per l’ottimizzazione dei video.

1. Formati video da evitare.

Includere qualche foto non è un problema, ma assicurati che la maggior parte dei tuoi video siano effettivamente dei video. Non usare i formati seguenti:

  • Slideshow di immagini;
  • Collage di testi;
  • Clip in loop.

2. Specifiche consigliate.

È importante avere una risoluzione e una velocità di trasmissione sufficienti, nonché evitare sfocature, effetti quadrettati o altri problemi legati alla compressione.

Fotogrammi al secondo: 30 fps.

Velocità di trasmissione minima:

  • Risoluzione 720 pixel: 3 mbps;
  • Risoluzione 1080 pixel: 6 mbps;
  • Molto movimento o testo: 6 mbps.

Video

3. Durata consigliata.

Non è vero che solo i video brevi sono efficaci su Facebook. Di fatto, sia i video brevi sia quelli più lunghi possono ottenere risultati positivi, purché la durata sia adatta ai contenuti e incoraggi i fan a tornare per guardarne altri.

I video più lunghi sono ideali per programmi a episodi, storie in evoluzione, dirette streaming e così via:

  • 1-3 minuti è una durata sufficiente;
  • Oltre i 3 minuti, però, è la durata ottimale per queste tipologie di video.

I video più brevi sono ideali per la condivisione di momenti divertenti e interessanti, teaser, annunci, sondaggi, inserzioni e così via:

  • Meno di un minuto;
  • Massimo 20 secondi per le storie.

4. L’importanza dei sottotitoli.

Progetta i contenuti per l’audio disattivato, ma sorprendi con l’audio attivato. Molte persone, ovviamente, guardano i video con il volume alzato; ma ce ne sono altrettante che lo fanno senza audio: per lo predisponi i sottotitoli, in modo che possano godere del tuo video, senza perdersi nessuna informazione. In questo modo potrei soddisfare entrambe le esigenze!

Per altre Best Pratice, infine, ti consigliamo di visitare questa pagina di Facebook dedicata all’argomento.

 

Un’azienda può seguire questi consigli, provando da sola a creare video perfetti e che abbiano degli obiettivi chiari; oppure può affidarsi, come detto prima, ad un’agenzia di marketing specializzata nel settore, che possiede un background di conoscenze in costante aggiornamento per portare tutti i vantaggi possibili ai propri clienti. La pianificazione di una strategia video per Facebook, collegata ovviamente ad altre di marketing digitale, all’interno di un piano editoriale stratificato e armonico, permetteranno al tuo brand di comunicare nel modo più efficace possibile.

Brand Awareness e Brand Reputation: l’importanza di lavorare sulla riconoscibilità di marca

Vi siete mai chiesti quanto il vostro brand sia conosciuto dal pubblico? Quanto lo siano i vostri servizi e prodotti? E quanto, infine, il vostro marchio sia apprezzato da parte dei consumatori? Se non lo avete mai fatto, è il momento di porvi queste domande, poiché le risposte vi daranno importanti indicazioni su quanto è nota la vostra azienda, presso il target di riferimento.

Nell’era digitale, competere nel proprio settore con le numerose realtà che propongono prodotti/servizi simili ai vostri, è tutt’altro che semplice. Il primo passo per farlo è entrare nella testa dei consumatori, affermandosi come un’azienda affidabile e “di qualità”. Per raggiungere questo scopo risulta fondamentale studiare e pianificare una comunicazione efficace e una strategia di marketing incisiva.

Due indicatori, oggi molto utilizzati, riassumono perfettamente questo concetto: Brand Awarness e Brand Reputation, andiamo a scoprire di che si tratta.

Notorietà e reputazione di marca.

Sono proprio queste le due parole chiave: notorietà e reputazione. La Brand Awarness, infatti, è un parametro estremamente specifico che definisce quanto il tuo marchio e, di conseguenza, i prodotti/servizi ad esso associati, sono conosciuti dal pubblico a cui ti rivolgi. È intuitivo, per emergere tra tutti i competitor sul mercato, è necessario che i consumatori ti conoscano, ma anche che sappiano associare i tuoi prodotti/servizi al tuo brand. Con Brand Reputation, invece, si definisce il livello di apprezzamento degli stessi prodotti/servizi, da parte del target di riferimento.

I due concetti sono fortemente interconnessi tra di loro: una buona reputazione, non può che far aumentare la notorietà del brand; al contempo aumentare la riconoscibilità del marchio farà crescere il numero di clienti e, lavorando con metodo e qualità, anche il numero di clienti soddisfatti. Lavorando su entrambi i fronti, dunque, si innescherà un circolo virtuoso che farà necessariamente crescere e apprezzare il vostro brand.

Perché è importante far crescere questi due parametri?

In entrambi i casi, la risposta è semplice: immaginate che, scoprendo la necessità di utilizzare un prodotto o di usufruire di un servizio tra quelli da voi proposti, al cliente medio venga in mente subito il vostro brand: un bel sogno, vero? Per arrivare a questo risultato, però, è fondamentale lavorare con costanza e su diversi fronti. Crearsi una Brand Awareness solida e di successo è un percorso lungo e articolato, ma attraverso la giusta comunicazione e sfruttando strategie di promozione ad hoc, anche questo sogno può diventare realtà!

Commenti e recensioni positive, citazioni e menzioni, il classico “ti consiglio” veicolato dal passaparola, il tutto anche online… È in questo modo che ci si costruisce una buona reputazione, una buona Brand Reputation, nella mente dei potenziali clienti. Nulla più che soddisfare il proprio pubblico, per accrescerne il numero.

Pensateci, spesso e volentieri per scegliere un buon ristorante, basta il numero e la qualità delle recensioni lasciate su un sito che considerate autorevole. In poche parole la Brand Reputation del ristorante, valutata attraverso il sito che consultate e che considerate autorevole in materia, in poche parole, a cui assegnate un’alta Brand Awareness.

Brand

Come aumentare la Awareness e la Reputation del brand?

In questo caso la risposta è semplice e complessa al contempo: semplice perché una strategia di comunicazione online e offline stratificata e studiata su misura per il vostro business, farà sicuramente migliorare questi due parametri; ma complessa, perché, com’è facile intuire, sono tanti gli elementi e tante le risorse e le competenze necessarie perché tale strategia possa essere realizzata ad opera d’arte.

Brand Awareness.

Per aumentare la notorietà del vostro marchio è necessario lavorare su tre concetti chiave: riconoscibilità, promozione e pubblicità. In tal senso, Naytes vi può aiutare a lavorare sulla vostra immagine, tramite uno studio approfondito e professionale della vostra brand identity. L’obiettivo è che il consumatore sappia riconoscervi anche solo dal vostro logo e dai suoi colori; ma anche che riesca a capire qualcosa della vostra mission e del vostro modo di lavorare dalle forme e dai dettagli.

Questa correlazione tra marchio e immagine è fondamentale, perché è la base da cui partire per tutte le campagne di promozione sia online, che offline. Anche in questo senso Naytes può rappresentare il partner ideale per te! Grazie ad uno staff esperto e professionale, sapremo coordinare tutte le attività necessarie (pubblicità tradizionale offline, come su riviste di settore o volantini, che online, come campagne social e sponsorizzate sui motori di ricerca) e inserirle in un piano pubblicitario complesso e stratificato, come si diceva in precedenza. In questo modo sarà più facile che un potenziale cliente si ricordi di voi e associ istantaneamente un particolare prodotto o servizio di cui necessita, alla vostra azienda.

Brand Reputation.

Attivato il processo di riconoscimento presso il pubblico target e di associazione tra marchio e prodotti/servizi, è necessario intervenire sulla Brand Reputation. Per migliorare la reputazione della vostra azienda, oggigiorno è fondamentale lavorare online. E come primissima cosa, occorre un sito web performante, moderno e accattivante, nel quale i clienti possano, in ordine:

  • Trovare tutte le informazioni fondamentali per contattarvi;
  • Scoprire quali prodotti o servizi offrite, capendone nel dettaglio caratteristiche, potenzialità e, soprattutto, se rispondono alle loro esigenze;
  • Decidere se e perché scegliere voi, mettendo ben in evidenza i vostri punti di forza e cosa offrite in più, rispetto alla concorrenza;
  • Conoscervi profondamente: chi siete, qual è la vostra storia, la vostra mission e il vostro modo di lavorare, i vostri titoli professionalizzanti…

Il vostro sito web sarà anche la base d’atterraggio di tutte le campagne online: la presenza nelle prime posizioni dei motori di ricerca e la presenza sui social network, infatti, sono vettori per portare utenti e potenziali clienti a conoscere il vostro mondo!

Se necessiti di uno studio approfondito circa la Brand Awareness e la Brand Reputation del tuo marchio, non esitare a contattarci! Saremo lieti di esporti il mostro metodo e di lavorare con te!